Il Terzo Paradiso

IL TERZO PARADISO

AD ANCONA

La call “Il Terzo Paradiso ad Ancona” invita le aziende italiane a prendere parte a un’azione simbolica, artistica e partecipata, affermando l’importanza dell’integrazione come strumento di crescita economica e sociale.

A circa due mesi dagli episodi di razzismo che hanno colpito la città di Macerata, il festival art+b=love(?) ospita per la prima volta ad Ancona il Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto, l’opera collettiva che invita a essere “giardinieri” del pianeta, curandone la società e assumendosi una responsabilità personale nella visione globale. L’opera “Terzo Paradiso” è composta da tre cerchi consecutivi, riconfigurazione del segno matematico dell’infinito. I cerchi esterni rappresentano tutte le diversità e le antinomie; quello centrale è la compenetrazione fra i

cerchi opposti e rappresenta il grembo generativo della nuova umanità.
Ogni azienda che voglia contribuire allo statement di integrazione e re-integrazione simboleggiato dall’opera di Pistoletto è invitata a inviare in propria rappresentanza un dipendente straniero che, alla presenza del Coordinatore degli Ambasciatori del Terzo Paradiso Francesco Saverio Teruzzi e nella suggestiva cornice della Mole Vanvitelliana, depositerà nel Terzo Paradiso di Ancona un oggetto o un materiale emblematico dell’azienda stessa.

Le aziende che hanno aderito al progetto del Terzo Paradiso ad Ancona

Le aziende che desiderano ricevere il vademecum sulle modalità di partecipazione o  richiedere altre informazioni possono scrivere a info@sineglossa.it o chiamare il numero +39 0712363996

La performance artistica si svolgerà sabato 7 aprile 2018, a partire dalle ore 16.00 presso la Mole Vanvitelliana di Ancona.