Nguyen Hoang Giang

Artista

Vive e lavora tra Hanoi e Milano. Il suo è un lavoro multimediale che si concentra principalmente sull’identità e la memoria. La sua attuale pratica artistica è dedicata all’analisi del fallimento in relazione al rapporto uomo-macchina, soprattutto per ciò che riguarda la sfera dell’apprendimento. Ha partecipato a numerose mostre e workshop, in Vietnam, Italia, Portogallo e Francia. La sua carriera è iniziata nel 2013 con la mostra collettiva di fotografia Autopsy of Days, realizzata presso il  Goethe Institut di Hanoi. Nello stesso anno è stato scelto dal NhàSàn Collective per prendere parte al De-constructing Memories Art Project; in questa occasione ha ricevuto una sponsorizzazione dal Cultural Development and Exchange Fund of the Denmark Embassy. Nel 2015 il suo lavoro Disorder is beautiful è stato selezionato per essere esposto all’Asian Cultural Complex a Gwangju, Korea del Sud. Nel 2018 il progetto performativo The Fall è stato presentato al Museo 900’ di Milano come parte delle Furla Series. Nel 2016 l’artista ha curato In_ur_scr!, prima mostra online in Vietnam. Nel 2014 ha fondato The Black Hole – a community art project, con il quale ha rivelato e pubblicato contenuti segreti e anonimi degli utenti di internet. Attualmente sta conseguendo un MFA in New Media Art all’Accademia di Belle Arti di Brera grazie a una borsa di studio per studenti stranieri finanziata dal Governo Italiano.

 

Nguyen Hoang Giang al festival

Dal 16 al 19 maggio: artista che espone alla mostra collettiva “RE-HUMANISM