Giovanna Maroccolo

Curatrice – F.A.C. Fusion Art Center

La sua formazione inizia alla triennale Scuola Italiana Design a Padova, per continuare nell’ambito dell’arte e della curatela diplomandosi in pratiche curatoriali alla Galleria AplusA di Venezia. Nel 2013 è fondatrice del collettivo “Lo Stato Dell’Arte”, attivo in progetti di arte partecipativa e di sperimentazione dei linguaggi. Nel 2015 è fondatrice di Fusion Art Center (Padova), progetto focalizzato nella ricerca e
produzione artistica contemporanea di cui oggi è direttrice artistica e presidente. Dal 2016 è curatrice del collettivo Derma (Venezia), attraverso il quale lavora in ambito dell’arte digitale, sia visiva che sonora, attraverso esposizioni e ricerca. Dal 2018 è co-fondatrice di Neo (Padova), uno spazio condiviso di ricerca e produzione artistica e culturale, sede dell’associazione. A Neo cura il programma espositivo e organizza eventi nei quali confrontarsi sulle responsabilità sociali e politiche dell’arte. Oggi è impegnata come attivista per la questione animale e nella sua pratica vede curatela e arte come strumenti in grado di generare pensiero critico e di tracciare nuove traiettorie di azione, in relazione alle questioni importanti che coinvolgono la società e il suo presente.
Ha curato mostre in Italia e all’estero ed è coinvolta in progetti che la vedono collaborare con organizzazioni e professionisti in diversi paesi europei.

 

Giovanna Maroccolo al festival

Dal 16 al 19 maggio: curatrice della mostra “RE-HUMANISM