Daniele Spanò

Artista

Dopo una formazione da scenografo, inizia il lavoro di regista ed artista visivo. Come videoartista predilige la videoproiezione ma, negli ultimi anni, la sua ricerca lo ha spinto verso una continua contaminazione dei linguaggi e dei protocolli digitali, al fine di creare ambienti multisensoriali ed immersivi, utilizzando suono, luce ed elementi cinetici. Tra gli interventi più importanti: la video installazione site-specific Il Giardino dei sogni in collaborazione con Luca Brinchi, inserita all’interno della mostra su Giorgione a Palazzo Venezia di Roma; la realizzazione dello show multimediale per la presentazione della collezione Gucci autunno inverno 16/17, nuovamente in collaborazione con Luca Brinchi;  Linea di Fuga, installazione multimediale annessa alla collezione del MAP (Museo Agro Pontino – Pontinia, 2016); Pneuma, installazione site-specific presentata in occasione della 56° edizione del Festival dei Due Mondi (Spoleto, 2016); Atto Primo, installazione multimediale site specific presso la Chiesa degli Artisti (Piazza del Popolo, Roma, 2013); Rifrazioni permanenti del 2011 in Piazza Colonna, Roma, promosso dalla Presidenza del Consiglio, Ministero del Turismo e MiBAC. Nel febbraio 2011 viene selezionato dal regista e artista Takeshi Kitano per rappresentare il fermento artistico della città di Roma. Dal 2012 al 2015 è consulente artistico per la Fondazione Romaeuropa e fa parte del comitato scientifico di Digital Life. Con Luca Brinchi firma video per numerosi spettacoli; per citarne solo alcuni: “Hamlet” di Andrea Baracco, “Ritratto di una Capitale” per la regia di Fabrizio Arcuri, “Ragazzi di Vita” di Massimo Popolizio. Nel 2016, insieme  a Luca Brinchi, realizza la regia, le scene ed i video per “Aminta”, prodotto dalla Sagra Musicale Malatestiana e dal Teatro India di Roma. Come artista visivo, oltre ad esporre per privati ed associazioni no profit, espone in luoghi come il Palazzo delle Esposizioni di Roma, il Museum of the Russian Academy of Fine Arts di San Pietroburgo , la Galleria Nazionale dell’Umbria, la Centrale Montemartini di Roma, il MAP di Pontinia.

 

Daniele Spanò al festival

Dal 16 al 19 maggio: artista che espone alla mostra collettiva “RE-HUMANISM