Maria Rebecca Ballestra

Maria Rebecca Ballestra

Artista

Artista visiva, Maria Rebecca Ballestra nasce a Sanremo (Italia) nel 1974, si diploma all’Accademia di Belle Arti di Firenze e studia presso la Facultad de Bellas Artes di Granada (Spagna). Dal 1994 le sue opere sono state esposte in mostre collettive e personali, musei, gallerie e fiere d'arte e fanno parte di collezioni pubbliche e private, sia in Italia che all’estero. Frequenta seminari e workshop in diversi paesi europei ed extraeuropei, tra cui il Museo Archeologico di Rethymno (Grecia), la Fondazione Picasso di Malaga (Spagna), il Museo della Ceramica di Barcellona (Spagna). Nel 2003 viene selezionata per partecipare alla Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo in Grecia e nello stesso anno vince la sua prima residenza per artisti presso il Museo d’Arte Contemporanea Europos Parkas di Vilnius in Lituania, a cui sono susseguite numerose altre residenze che hanno permesso all’artista di realizzare progetti interdisciplinari in varie parti del mondo, tra cui: Signal Fire (USA), Cambridge Sustainable Residency e Rhod (UK), Transnational Culture (Brasile), Sunhoo Industrial Design Innovation Park e CEAC (Chinese European Art Center (Cina), Sowing Seed e Global Art Village (India), Taipei Artist Village (Taiwan), Gozo Contemporary (Malta), Abetenim Village in Ghana (2012), solo per citarne alcune. Vince diversi premi internazionali negli Stati Uniti (Award Honorable Mention della Santo Fondation), Corea (Busan Sea Art Festival della Busan Biennale), Svizzera (Universum Donna) e Italia. Viene invitata a congressi e tiene conferenze in prestigiose istituzioni come la Boston University (USA), Maraya Art Center (UAE); University of Hull (UK), Xiamen
University (Cina), PROG Zentrum (Svizzera), Université Laval (Canada) e l’Università di Genova (Italia).
Maria Rebecca Ballestra vive e lavora in condizione nomadiche (ha visitato circa 65 paesi) facendo del viaggio il suo principale strumento di indagine. Accanto alla fotografia e alle installazione, agli interventi site-specific, e ai video, Maria Rebecca Ballestra realizza progetti transdisciplinari che enfatizzano aspetti ambientali e sociali, come nel progetto biennale Journey into Fragility (2012- 14), orientato alla percezione del futuro in relazione ai cambi climatici e ai molteplici interventi dell’uomo nell’ambiente naturale.
Nel 2016 Maria Rebecca Ballestra fonda in collaborazione con l'Università Ca’ Foscari di Venezia la prima edizione del Festival per la Terra – visioni sostenibili nell’arte e nella scienza, un forum internazionale sulle tematiche ambientali che invita studiosi autorevoli, ricercatori, creativi e attivisti ambientali a presentare e discutere le loro ricerche, idee e approcci innovativi per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’urgenza ambientale. Da tre anni Maria Rebecca Ballestra è impegnata in un nuovo progetto artistico a lungo termine, Echoes of the Void, con cui sta investigando il significato geologico, culturale, spirituale e ambientale dei più grandi deserti del mondo.

www.rebeccaballestra.com