Direzione Artistica

>>

Cesare Biasini Selvaggi

Cesare Biasini Selvaggi è critico d’arte, curatore e giornalista pubblicista. Da marzo 2017 è direttore editoriale di Exibart.com ed Exibart onpaper. Da settembre 2018 è Segretario generale della Fondazione Selina Azzoaglio \ Innovation through Art (Ceva, Cuneo).

Federico Bomba

Direttore artistico di Sineglossa Creative Ground. Progetta interventi trasversali negli ambiti scientifico, economico e sociale per imprese e pubbliche amministrazioni, convinto che la cultura sia il più efficace strumento di innovazione a disposizione degli esseri umani.

COMITATO SCIENTIFICO >>

Catterina Seia

Il Giornale dell’Arte

LEGGI BIO

Una fortunata carriera nel settore bancario dal 1980. Da esperto in finanza diventa Direttore Centrale del Learning Center e della Comunicazione di Banca CRT e a seguire di UniCredit Private Banking. Nel 2003 idea e conduce il progetto UniCredit & Art, per la gestione strategica degli investimenti culturali internazionali e della collezione dell’omonimo Gruppo, in 22 paesi -con un forte focus sulla corporate culture, Csr e talenti creativi- che trasforma, tra i primi in Italia, le sponsorizzazioni in partnership con le istituzioni culturali per progetti di sviluppo territoriale. Dal 2010 decide di investire il network, le esperienze, le competenze maturate nell’innovazione sociale, agendo per un ruolo strategico della cultura nel welfare.
Il percorso la porta nelle Fondazioni Fitzcarraldo -ente di ricerca nelle politiche culturali- e in Medicina a Misura di Donna Onlus, dei quali è co-founder-Vice Presidente.
Collabora dal 2010 con il Giornale dell’Arte per il quale ha curato da allora i Rapporti annuali e le relative pagine web su Fondazioni e Arte-Impresa (che gestisce). Dirige il Giornale delle Fondazioni che ha ideato, oggi edito da Fondazione di Venezia.

Iaconesi & Persico

AOS – Art is Open Source

LEGGIO BIO

Ingegnere robotico, hacker, TeD e Eisenhower Fellow lui, esperta di comunicazione e inclusione digitale e cyber-ecologista lei, Salvatore Iaconesi e Oriana Persico osservano la mutazione delle società con l’avvento delle reti e delle tecnologie ubique. Tra poetica e politica, corpi e architetture, squat e modelli di business rivoluzionari, la coppia promuove una visione del mondo in cui l’arte è il collante tra scienze, politica ed economia. Sono autori di performance globali, pubblicazioni e opere esposte in tutto il mondo. Insegnano Near Future e Transmedia Design presso l’ISIA di Firenze. e l’Università di Roma La Sapienza di Roma. Sono i fondatori del centro di Ricerca HER – Human Ecosystems Relazioni, con sede a Roma dal 2016 e del network internazionale dedicato all’interconnessione fra arti scienze e tecnologie AOS – Art is Open Source.

Francesco Cascino

ARTEPRIMA

LEGGIO BIO

Contemporary Art Consultant | Cooltural Projects Curator | Artitude Developer

Francesco Cascino nasce a Matera (Italia) il 28 Giugno del 1965. Nel 1989 si laurea in Scienze Politiche a Urbino con indirizzo politico internazionale. Nel 1990 si trasferisce a Milano e comincia una lunga carriera come Direttore Risorse Umane prima in una società del Gruppo Montedison, poi SNIA e infine ACE International. Nel 2000 comincia ad occuparsi di arte contemporanea sia da parete che da processo, sia come consulente per collezioni che come curatore per progetti culturali di nuova generazione. Nel 2006 si trasferisce a Roma. Tra le altre cose oggi è ideatore e curatore di Matera Alberga, un progetto di arte pubblica e diffusa in tutta la città per Matera Capitale Europea della Cultura 2019.

É fondatore, presidente e direttore artistico di ARTEPRIMA nonprofit e di Arteprima Academy. È Fondatore e Direttore Artistico di Cooltural PROJECT. Scrive su diverse testate di settore e non. É docente e visiting professor di Art Thinking, Organizzazione dei Mercati dell’Arte, Arte Pubblica & Rigenerazione Urbana presso diverse strutture educative tra cui il Master dei Beni Culturali del Sole 24 Ore a Roma, la Temple University e la Cornell University in Roma.

Fabio renzi

Symbola

LEGGI BIO

Segretario Generale e promotore di Symbola, la Fondazione per le Qualità Italiane

Fabio Renzi è autore di saggi ed articoli sui temi della conservazione della natura, del territorio, dello sviluppo locale. Partecipa a congressi, seminari, dibattiti e attività di formazione anche a livello internazionale. Organizza dal 2005 il Seminario Estivo di Symbola e dal 2013 il Festival della Soft Economy. Coordina iniziative, progetti e ricerche sui temi della Green economy, delle industrie culturali e creative, del Made in Italy. Membro del Competence Board di SOS, School of Sustainability, post graduate education by Mario Cucinella. Advisor del curatore del Padiglione italiano “Arcipelago Italia” della Biennale di architettura di Venezia 2018. In occasione dell’Expo 2015 ha coordinato il tavolo sullo sviluppo sostenibile dell’Expo delle Idee e per la Regione Abruzzo il progetto Ape (Appenino Parco d’Europa) di cui è stato ideatore, promotore e coordinatore dal 1995 al 2003. Dal 2013 al 2018 è stato capo segreteria del Presidente della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera dei Deputati. Da sempre impegnato sui temi dello sviluppo locale e della conservazione della natura, dal 1989 al 2003 è stato il responsabile Parchi e Territorio di Legambiente e dal 1995 al 2007 membro della segreteria nazionale dell’associazione ambientalista di cui è ancora membro dell’Assemblea dei delegati. E’ stato tra i promotori della Federparchi, la Federazione Italiana dei Parchi e delle Riserve Naturali, di cui è stato membro del Consiglio Direttivo dal 1997 al 2006 e successivamente dal 2017 in qualità di esperto di aree naturali protette. Dal 1993 al 1998 è stato membro del consiglio direttivo dell’Ente Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Dal 1992 al 1994 ha fatto parte, in qualità di esperto, della Segreteria Tecnica per le Aree Protette del Ministero dell’Ambiente come responsabile del primo programma triennale per le aree naturali protette. Con la Deputazione di Barcellona ha collaborato a Parc a Taula e a Mediterrart, dialoghi d’arte nel Mediterraneo. Nel 2003 ha organizzato la Prima Conferenza Italia – Bosnia Herzegovina sulle aree naturali protette.

IL TEAM

RINGRAZIAMO

Nome cognome / Nome cognome / Nome cognome / Nome cognome / Nome cognome / Nome cognome / Nome cognome / Nome cognome / Nome cognome